06.07.2015 Auguri al Prelato Laffitte

Mons. Laffitte nuovo Prelato dell'Ordine di Malta

Papa Francesco ha nominato Monsignor Jean Laffitte nuovo Prelato del Sovrano Ordine di Malta.

Vescovo titolare di Entrevaux, località dell’Alta Provenza, e segretario del Pontificio Consiglio per la Famiglia dal 2009, Monsignor Laffitte succede a Monsignor Angelo Acerbi, nominato Prelato dell’Ordine di Malta da Papa Giovanni Paolo II nel 2001.

 

Il Gran Maestro dell’Ordine di Malta Fra’ Matthew Festing ha voluto ringraziare Monsignor Acerbi: “Esprimo i miei più profondi sentimenti di ringraziamento a Monsignor Angelo Acerbi per aver operato in questi 14 anni con encomiabile dedizione e serietà e per aver rappresentato una solida guida spirituale. Rivolgo un caloroso benvenuto e augurio di buon lavoro a Monsignor Jean Laffitte”.

 

Il Prelato è il superiore religioso del clero dell’Ordine nella funzione sacerdotale e vigila affinché la vita religiosa e sacerdotale dei Cappellani e il loro apostolato si svolgano secondo la disciplina e lo spirito dell’Ordine di Malta. Assiste il Gran Maestro e il Gran Commendatore nella cura della vita e dell’osservanza religiosa dei membri dell’Ordine e in tutto ciò che concerne il carattere spirituale delle opere dell’Ordine. E’ nominato dal Sommo Pontefice, che lo sceglie in una terna di nomi proposti dal Gran Maestro, previo voto deliberativo del Sovrano Consiglio. Il Prelato coadiuva il Cardinale Patrono nell’esercizio del suo officio presso l’Ordine.

L'Associazione Mons. Azelio Manzetti rivolge il proprio augurio a Mons. Laffitte per il nuovo impegno affidatogli da Papa Francesco.

Consegnata carrozzina basculante

Don Gabriele Fedriga consegna la carrozzina al Direttore Anna Paola Santaroni

Roma - Continua l'impegno dell'Associazione Mons. Azelio Manzetti a favore dei degenti dell'ospedale San Giovanni Battista di Roma. La Onlus presieduta da don Gabriele Fedriga ha, infatti, concluso il progetto Deambulatori e avviato il seguente per la donazione delle Carrozzine.

Il progetto Deambulatori ha portato, in poco più di un anno, alla donazione di 13 presidi sanitari per il percorso riabilitativo dei pazienti.
Alla presenza del direttore generale dell'Ospedale situato nel quartiere Magliana, Dr.ssa Anna Paola Santaroni, l'Associazione Manzetti ha dato il via nei giorni scorsi al nuovo impegno che la vede in prima linea per dotare la struttura anche di sei carrozzine standard, una basculante, che permette ai pazienti con gravi deficit della deambuzione di essere sorretti completamente, e i pezzi di ricambio delle carrozzine già in uso con relativa igienizzazione per ogni nuovo Signore malato in entrata.
La Onlus si è infatti attivata anche per far sì che la dotazione in uso fosse perfettamente manutenuta provvedendo altresì all'acquisto di una idropulitrice (pompa ad acqua con sapone).

<<Questa donazione, -  commenta Don Gabriele Fedriga -  porterà un risparmio economico per l'ospedale, e ci auguriamo che le risorse recuperate saranno destinate ad ulteriori attività altrettanto prioritarie per i pazienti>>.
La donazione comprende, inoltre, anche la riparazione delle carrozzine danneggiate, grazie all'acquisto di pezzi di ricambio nuovi. In particolare, l'acquisto della carrozzina basculante, ha goduto del contributo affettuoso della famiglia Testi,  in memoria della Signora Anna Maria Knollseisen, ricoverata nel reparto UDR dell'Ospedale.

L'Associazione Manzetti, già nel 2013, attivò una campagna per fornire l'ospedale di alcuni presidi, donando deambulatori, sollevatori ed altri attrezzi ad uso dei pazienti del nosocomio.
A seguito dell'insediamento del nuovo direttore sanitario, Dr. Pietro Scanzano, l'attenzione dell'ospedale è stata indirizzata successivamente all'acquisto di carrozzine. Il progetto per l'acquisto di altri presidi sanitari per i pazienti dell'ospedale San Giovanni Battista continua...

L'Associazione Manzetti chiede prciò a donatori e simpatizzanti di contribuire.

 

 

Devolvi a noi il tuo 5x1000 codice fiscale 97755180581

 

 

24 giugno in onore di San Giovanni Battista

San Giovanni BattistaOggi, 24 giugno, si celebra la nascita di San Giovanni Battista. Sono i Vangeli a dirci che era figlio di Zaccaria e di Elisabetta e che fu generato quando i genitori erano in tarda età. Zaccaria era della classe di Abia, Elisabetta discendeva da Aronne. Mentre un giorno Zaccaria offriva incenso nel tempio, gli comparve l’Arcangelo Gabriele che gli disse “Non temere Zaccaria, la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio che chiamerai Giovanni. Avrai gioia ed esultanza e molti si rallegreranno della sua nascita poiché sarà grande davanti al Signore”.

Dopo questa visione, Elisabetta, già anziana, concepì un figlio fra la meraviglia dei parenti e dei conoscenti. Dopo 6 mesi, l’Arcangelo Gabriele andò a Nazareth per annunciare a Maria la maternità del Cristo: “Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell’Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque santo e chiamato Figlio di Dio”. Fu in quell’occasione che l’Arcangelo Gabriele informò la Madonna delle novità: “Vedi anche Elisabetta tua parente, nella vecchiaia ha concepito un figlio e questo è il sesto mese per lei che tutti dicevano sterile; nulla è impossibile a Dio”. Maria allora si recò dalla cugina Elisabetta per farle visita e al suo saluto declamò il bellissimo canto del “Magnificat” per le meraviglie che Dio stava operando per la salvezza dell’umanità e, mentre Elisabetta, esultante, la benediceva, anche il figlio che portava in grembo sussultò di gioia. Il padre Zaccaria, diventato muto per la sua incredulità all’annuncio dell’Arcangelo Gabriele, riacquistò la voce quando Giovanni nacque. Giovanni, che in ebraico faceva Iehôhānān, col significato di “Dio è propizio”, venne al mondo a Ain Karim, a circa 7 km da Gerusalemme.

Quando ebbe un’età conveniente, conscio della sua missione, si ritirò a condurre la dura vita da asceta nel deserto, indossando un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi, cibandosi di locuste e miele selvatico. Nell’anno 15essimo dell’impero di Tiberio (28-29 d.C.) iniziò la sua missione lungo il fiume Giordano, annunciando l’avvento del regno messianico ormai vicino, esortando alla conversione e predicando la penitenza. Da tutta la Giudea, da Gerusalemme e da tutta la regione intorno al Giordano, in tanti accorrevano ad ascoltarlo. Giovanni, in segno di purificazione dai peccati e di nascita a nuova vita, immergeva nelle acque del fiume Giordano coloro che accoglievano la sua parola, dando un battesimo di pentimento per la remissione dei peccati… da ciò il nome Battista che gli fu dato.

E’ tanta la considerazione che la Chiesa gli riserva, che è l’unico Santo, dopo Maria, ad essere ricordato nella liturgia oltre che nel giorno della sua morte (29 agosto) anche in quello della sua nascita terrena (24 giugno). San Giovanni Battista è un personaggio cui i Vangeli danno grandissimo risalto, intrecciando costantemente la sua vita e le sue predicazioni con l’opera di Gesù: ultimo profeta e primo apostolo, si è donato totalmente per la sua missione, per questo è venerato dalla Chiesa come martire. Durante le sue predicazioni, in molti cominciarono a pensare che egli fosse il tanto atteso Messia ma Giovanni assicurava loro di essere solo il Precursore: “Io vi battezzo con acqua per la conversione, ma colui che viene dopo di me è più potente di me e io non sono degno neanche di scogliere il legaccio dei sandali, egli vi battezzerà in Spirito e fuoco” .Alla delegazione ufficiale inviatagli dai sommi sacerdoti, Giovanni disse di non essere affatto il Messia il quale era già in mezzo a loro ma essi non lo conoscevano, aggiungendo: “Io sono la voce di uno che grida nel deserto: preparate la via del Signore, come disse il profeta Isaia”.

Quando Gesù si presentò al Giordano per essere battezzato; Giovanni, vedendoselo davanti, disse: “Ecco l’Agnello di Dio, ecco colui che toglie il peccato dal mondo” e a Gesù: “Io ho bisogno di essere battezzato da te e tu vieni da me?” e Gesù: “Lascia fare per ora, poiché conviene che adempiamo ogni giustizia”. Allora Giovanni acconsentì e lo battezzò, vedendo scendere lo Spirito Santo su di Lui come una colomba, mentre una voce diceva: “Questo è il mio Figlio prediletto nel quale mi sono compiaciuto”. Da quel momento Giovanni confidava ai suoi discepoli: “Ora la mia gioia è completa. Egli deve crescere e io invece diminuire”. La sua missione era compiuta: Gesù iniziò la sua predicazione, formando il gruppo degli Apostoli e Discepoli, seguito da una gran folla. Giovanni aveva predicato proprio per preparare un popolo degno, che accogliesse Gesù e il suo messaggio di Redenzione. Giovanni Battista, giudeo osservante e rigoroso, operò senza mai indietreggiare neanche davanti al re d’Israele Erode Antipa, che aveva preso con sé la bella Erodiade, moglie divorziata di suo fratello; sentendosi in dovere di protestare verso il re per la sua condotta immoriale.

Erodiade, infuriata, gli portava rancore, ma non era l’unica perché il Battesimo che Giovanni amministrava, perdonava i peccati, rendendo così inutili i sacrifici espiatori, che in quel tempo si facevano al Tempio, e ciò non era gradito ai sacerdoti giudaici. Il Vangelo di Marco ci racconta che Giovanni venne fatto arrestare da Erode su istigazione di Erodiade. Un giorno il re diede un banchetto per festeggiare il compleanno di Erodiade, invitando tutta la corte ed i notabili della Galilea. Alla festa partecipò con una conturbante danza anche Salomè, la figlia di Erodiade e nipote di Erode. La sua esibizione piacque molto al re ed ai commensali, per cui il re disse alla ragazza: “Chiedimi qualsiasi cosa e io te la darò”. Salomè chiese consiglio alla madre ed Erodiade le disse di chiedere la testa di Battista. Erode rimase rattristato da tale richiesta , ma per il giuramento fatto pubblicamente, non volle rifiutare e ordinò di portare la testa di Giovanni, che era nelle prigioni della reggia. Il Battista fu decapitato. La morte per decapitazione lo rese famoso come San Giovanni Decollato e la morte venne fissata al 29 agosto.

Fonte: meteoweb

 

 

Devolvi a noi il tuo 5x1000 codice fiscale 97755180581

 

 

 

06.06.2015 Grande serata di beneficenza

 Grande serata di beneficenza

ROMA 6 GIUGNO 2015. Grande serata di beneficenza organizzata dall’Associazione Onlus Mons. Azelio Manzetti, nella splendida cornice del chiostro di San Salvatore in Lauro, sito a Roma, nell’omonima piazza. La manifestazione è stata voluta per presentare a volontari, soci e donatori le attività dell’organizzazione intitolata a don Azelio Manzetti.

Ad aprire l’evento, nel salone dei piceni,  due soci dell’organizzazione:  la Dr.ssa Maria Antonietta Sergio, responsabile dell’Unità di Risveglio dell'ospedale san Giovanni Battista e  Don Gabriele Fedriga, cappellano del medesimo ospedale. Entrambi hanno ricordato il compianto don Azelio e l’importanza di continuare la sua opera al sostegno per i più bisognosi. << La Onlus – spiega il Presidente don Gabriele – è impegnata in tre direzioni, da un lato l’aiuto ai pazienti dell’ospedale San Giovanni Battista, sostenuti in vario modo, come l’acquisto di presidi per la riabilitazione, dall’altra l’aiuto a indigenti con pacchi viveri, pagamenti di bollette, medicinali e altro,  in  ultimo, la Onlus si occupa di  valorizzare e far conoscere i monumenti storici della zona della Magliana e in particolare la bellezza del Castello / Villa dei Papi adiacente all'ospedale dell'ordine di Malta, promuovendone il restauro di una sua parte>>.

Ad allietare la magnifica serata ci ha pensato la grinta del maestro Gianni Aversano e  Napolincanto. Musiche, canti e gag partenopee più famose hanno riecheggiato per più di 90 minuti. Alle spalle degli artisti un suggestivo affresco de “Le nozze di Cana” del Salviati.  Il pubblico presente  divertito e partecipe allo spettacolo poi ha preso parte al buffet, tenutosi nel cortile interno. Qui a disposizione, per gli ospiti, le migliori etichette vinicole dell’azienda agricola “Casale del Giglio”, che ha gentilmente offerto una degustazione dei suoi prodotti migliori per tutti i presenti.

Sono intervenuti alla serata Pietro Scanzano,  Direttore Generale dell’Ospedale San Giovanni Battista, Stefano Palumbo, della Fondazione Nando Peretti e Amb. del Sovrano Militare Ordine di Malta

I sorrisi e la solidarietà hanno accompagnato una serata meravigliosa nel cuore di Roma, un connubio perfetto, che ci permette di sperare in un futuro ricco di buone azioni. 

Grazie a tutti quelli che hanno partecipato e che hanno reso possibile la serata.

 

 

Ringraziamo Marco Ermili, fotografo della serata...

SE NON RIESCI A VISUALIZZARE LE FOTO CLICCA QUI

10/05/2015 L'associazione Mons. Azelio Manzetti partecipa alla Marcia per la Vita

L'associazione manzetti partecipa attivamente all'organizzazione della marcia per la vitaL’Associazione Onlus Mons. Azelio Manzetti anche quest'anno ha dato il suo contributo per la realizzazione della Marcia per la vita: una tradizione iniziata don Azelio e che l'associazione ha voluto sostenere.

Newsletter

    

 

Vota per il Castello

Vota il castello della magliana

Metti mi piace alla pagina

 
Prev Next

Campana Castello dei Papi

26-02-2017 Hits:590 Notizie  - avatar

Campana del Castello dei Papi L’Associazione Onlus Don Azelio Manzetti ha riposizionato la campana originale del 1930 nel campanile del Castello dei Papi alla Magliana. La stessa era stata ritrovata dopo tanto tempo e conservata per poterla rivedere nella sua naturale...

Read more

Progetto Terapia Assistita con gli Animali

12-02-2017 Hits:544 Notizie  - avatar

Grazie all'impegno dell'Associazione Onlus Mons. Azelio Manzetti, con il sostegno della Direzione Generale ACISMOM dell'Ospedale San Giovanni Battista, il lavoro della terapista occupazionale Monica Ernesto, la logopedista Giulia Rossi, coadiuvate da Gennaro Malafronte e Riccardo Calzetta è iniziato il progetto...

Read more

Auguri Buon Natale

24-12-2016 Hits:564 Notizie  - avatar

  L'Associazione Onlus Mons. Azelio Manzetti augura a tutti ed in particolare ai suoi soci e sostenitori BUON NATALE!

Read more

Natale 2016: realizzato il presepe

06-12-2016 Hits:585 Notizie  - avatar

Anche per quest’anno la nostra Associazione ha contribuito, insieme alla Direzione Generale dell’Ospedale San Giovanni Battista, all’allestimento del presepe per il prossimo Santo Natale. Una splendida opera realizzata dal maestro Gianluca Areneo che grazie al coordinamento, alla progettazione per l'assemblaggio, curati...

Read more

CUORI SOLIDALI

25-09-2016 Hits:910 Notizie  - avatar

Ottimo risultato per la prima edizione di Cuori Solidali durante la quale grazie alla collaborazione tra AD SPEM Onlus Donatori Sangue, ACISMOM e Onlus Mons. Azelio Manzetti si sono riuscite a raccogliere 22 sacche di sangue su 28 donatori e...

Read more

L'Associazione Manzetti per le Popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016

22-09-2016 Hits:710 Notizie  - avatar

Questa mattina, il Presidente, Franco Buonviso e il socio, Marco Francinella, hanno consegnato alla responsabile della Croce Rossa Italia di Roma, Flavia Pola,  il materiale che, grazie al generoso contributo di numerosi benefattori, dei nostri soci e dei lavoratori dell'ospedale...

Read more

24.09.2016 CUORI SOLIDALI

29-08-2016 Hits:816 Notizie  - avatar

AD SPEM Onlus Donatori Sangue, ACISMOM e ONLUS Mons. Azelio MANZETTI, presentano la prima edizione di "CUORI SOLIDALI". Per la giornata del 24 settembre 2016, l'Associazione Onlus Manzetti mette a disposizione per chi ne ha bisogno, le seguenti prestazioni mediche: Visita...

Read more

Sospensione raccolta

26-08-2016 Hits:768 Notizie  - avatar

IMPORTANTE: il terremoto ha avuto una forza devastante, la solidarietà ha avuto una forza che costruisce, ma altrettanto impetuosa. La Protezione Civile e la Prefettura invitano a sospendere le raccolte di beni. La sede è piena, avete tutte e tutti...

Read more

Terremoto Centro Italia

25-08-2016 Hits:1017 Notizie  - avatar

ANCORA UNA CATASTROFE DOVE MOLTE PERSONE HANNO BISOGNO DI AIUTO CONCRETO! AMATRICE E NON SOLO! L’ASSOCIAZIONE MONS. AZELIO MANZETTI ORGANIZZA UNA RACCOLTA FONDI, VESTIARIO, COPERTE, ALIMENTI NON DEPERIBILE. AIUTACI AD AIUTARE! ANCHE IL POCO PUO' ESSERE UTILE! FAI UNA DONAZIONE CON LA CAUSALE:...

Read more

Progetto “Attività Assistita con gli Animali”

27-06-2016 Hits:999 Notizie  - avatar

L’Associazione Onlus Mons. Azelio Manzetti, in occasione della Santa Messa celebrata per il Santo Patrono dell’Ordine di Malta presso l’Ospedale San Giovanni Battista, ha presentato il progetto “Attività Assistita con gli Animali”. Per la dimostrazione è stata simulata una seduta nella...

Read more
Seguici su Google+
Privacy Policy